Area Marina Protetta dell'Asinara

Area Marina Protetta dell'Asinara

L'Isola dell'Asinara, situata al largo della costa nord occidentale della Sardegna, è interamente parte del Parco nazionale dell'Asinara e dell'area marina protetta internazionale, nota come Santuario per i mammiferi marini. Offre una vasta scelta di escursioni in apnea, da siti archeologici sottomarini, secche a forma piramidale e una rigogliosa flora e fauna che affolla vari punti di questa riserva marina.

Punti salienti della destinazione

  • Siti archeologici sottomarini con anfore di epoca tardo imperiale
  • Area marina protetta con abbondante flora e fauna
  • Facile accesso a cavi fissi per l'allenamento in apnea con profondità fino ai 50m
  • Isola tranquilla e ricca di natura, lontana dalle rotte del turismo di massa
  • Home to Italy's own Alcatraz, il Carcere dell'Asinara, an ex-prison turned museum once home to the most dangerous Mafia bosses

    Come arrivare

    • Aeroporto: Alghero, Italia
    • Taxi / bus per Porto Torres (30min)
    • Imbarco sul traghetto per Cala Reale, Isola dell'Asinara (75min)

     

    [scmBannerSlider-9798]

    Centro Apnea

    • Il Cala d'Oliva Diving Centre si trova a Cala d'Oliva, sulla costa occidentale dell'isola dell'Asinara. A 2 minuti a piedi dall'ostello Sogniasinara, ha accesso diretto al mare. È ben attrezzato sia per l'immersione in apnea che per le immersioni subacquee.
    • Proprietario: Alessandro Masala è un istruttore certificato Apnea Academy e istruttore subacqueo PADI. È appassionato di immersioni in assetto variabile e ha recentemente raggiunto -100m. È coadiuvato da Gigi Aru e Luca Fois, entrambi istruttori certificati Apnea Academy.
    • Stagionalità: da Maggio a Ottobre.
    • Attività ricreative: sono disponibili sessioni assistite di discesa su cavo fisso ed escursioni di apnea ricreativa.
    • Attività formativa: sono disponibili corsi di apnea Apnea Academy per principianti ed esperti.

    Workshop di Apnea

    Workshops sulla teoria, equalizzazione, respirazione e rilassamento sono disponibili a richiesta.

        [scmBannerSlider-9748]

         

        • Gli anfori di Cala Reale ( (Profondità: 8m; Durata: 1 ora):Un antico sito archeologico che ospita frammenti 40,000 e anfore intere di epoca tardo imperiale. Si dice che questi anfore appartenessero ad una nave mercantile Romana proveniente dall'odierno Portogallo che affondò dopo essersi schiantata contro le rocce a Cala Reale. Le anfore contenevano salsa di pesce, il garum dei romani, e pesce sotto sale.
        • Le cernie di Punta Sabina (Profondità: 8m-25m; Durata: 2 ore):Situata sulla costa orientale dell'isola, Punta Sabina è sede di innumerevoli cernie di grosse dimensioni che si nascondono nelle fessure di roccia granitica che caratterizza questa zona. I venti orientali e settentrionali creano correnti che portano altre specie di pesci non residenti come dentici, barracuda e ricciole gialle.
        • Punta dei Corvi (Profondità: 13m-18m; Durata: 1 ora):Un'escursione apneistica adatta a tutti. Si scende su una cresta sommersa dove spesso si radunano famiglie di cernie di grossa taglia e altre specie di pesci.
        • Tunnel sottomarini di Punta Scorno (Profondità: 8m-30m; Durata: 2 ore): Il lembo di terra più settentrionale della Sardegna, dominato da un vecchio faro che si erge pericolosamente sulle rocce. Punta Scorno è il luogo ideale per esplorare la morfologia sottomarina di questa costa. Quando si scende in profondità, i contorni aggraziati e lisci delle pietre di granito lasciano il posto a rocce dure e ripide, con tunnel sottomarini e ampie fessure. Si possono trovare grossi pesci come cernie, dentici, ricciole gialle e orate.
        • Poppa sa Nave (Profondità: 5m-30m; Durata: 2 ore): Un altro punto spettacolare dal punto di vista morfologico, Poppa sa Nave è situato sul lato nord-orientale dell'Asinara ed è sede di un pinnacolo sottomarino che da una profondità di 30m raggiunge quasi la superficie dell'acqua. Come nel resto dell'isola, qui si possono incontrare molte specie di pesci.
        • Cala del Turco (Profondità: 0m-15m; Durata: 1 ora): Situata tra Punta Sabina e Punta dei Corvi, Cala del Turco è una bellissima insenatura che taglia la roccia granitica costiera del lato orientale dell'isola. L'acqua è cristallina e grazie alla sua natura protetta, è un luogo perfetto per apneisti alle prime armi o per una facile escursione di snorkelling. Seguendo il lato della baia verso il mare aperto, si scoprirà un altro sito archeologico con anfore di epoca romana.

        Altre attività:

        • Snorkelling
        • Trekking
        • Vela
        • Mountain bike
        • Escursioni in fuoristrada

        [scmBannerSlider-9747] 

        Dal 1997, il mare che circonda l'Isola dell'Asinara è stata dichiarata area marina protetta e anche l'isola è stata dichiarata uno dei parchi nazionali d'Italia. La costruzione non è consentita e le barche in visita possono attraccare solo nei posti designati. L'unica sistemazione disponibile sull'isola è presso l' Ostello Sognasinara vicino a Cala d'Oliva, che offre camere doppie o camerate con letti confortevoli e bagni in comune. Inoltre, il servizio di ristorazione offre piatti gustosi ispirati alla cucina tipica sarda.