Area Marina Protetta dell'Asinara

Area Marina Protetta dell'Asinara

L'Isola dell'Asinara, situata al largo della costa nord occidentale della Sardegna, è una piccola isola all'interno di un parco marino protetto. Offre una vasta scelta di escursioni in apnea, da un sito archeologico sottomarino con anfore romane alla ricca vita marina in vari punti di questa riserva marina naturale.

Punti salienti della destinazione

  • Siti archeologici sottomarini con anfore di epoca tardo imperiale
  • Area marina protetta con abbondante flora e fauna
  • Facile accesso a cavi fissi per l'allenamento in apnea con profondità fino ai 50m
  • Isola tranquilla e ricca di natura, lontana dalle rotte del turismo di massa
  • Ospita l'Alcatraz d'Italia, il Carcere dell'Asinara, un ex-carcere trasformato in museo, una volta sede dei più pericolosi boss della mafia

    Come arrivare

    • Aeroporto: Alghero, Italia
    • Taxi / bus per Porto Torres (30min)
    • Imbarco sul traghetto per Cala Reale, Isola dell'Asinara (75min)

     

    [scmBannerSlider-9798]

    Centro di apnea

    • Il Cala d'Oliva Diving Centresi trova a Cala d'Oliva, sulla costa occidentale dell'isola dell'Asinara. A 2 minuti a piedi dall'ostello, ha accesso diretto al mare. È ben attrezzato sia per l'apnea che per le immersioni subacquee.
    • Proprietario: Alessandro Masala è un istruttore di apnea certificato Apnea Academy e un istruttore subacqueo PADI. È appassionato di immersioni a peso variabile e ha recentemente raggiunto -100m. È coadiuvato da Gigi Aru e Luca Fois, entrambi istruttori di apnea dell'Accademia.
    • Stagionalità: da Maggio a Ottobre.
    • Attività ricreative: sono disponibili sessioni assistite in linea fissa ed escursioni di apnea ricreative.
    • Attività formativa: sono disponibili corsi di apnea dell'Apnea Academy.

    Laboratori di apnea

    Workshops sulla teoria, equalizzazione, respirazione e rilassamento sono disponibili a richiesta.

        [scmBannerSlider-9748]

         

        • Gli anfori di Cala Reale ( (Profondità: 8m; Durata: 1 ora):Un antico sito archeologico che ospita frammenti 40,000 e anfore intere di epoca tardo imperiale. Si dice che questi anfore appartenessero ad una nave mercantile Romana proveniente dall'odierno Portogallo che affondò dopo essersi schiantata contro le rocce a Cala Reale. Le anfore contenevano salsa di pesce, il garum dei romani, e pesce sotto sale.
        • Le cernie di Punta Sabina (Profondità: 8m-25m; Durata: 2 ore):Situata sulla costa orientale dell'isola, Punta Sabina è sede di innumerevoli cernie di grosse dimensioni che si nascondono nelle fessure di roccia granitica che caratterizza questa zona. I venti orientali e settentrionali creano correnti che portano altre specie di pesci non residenti come dentici, barracuda e ricciole gialle.
        • Punta dei Corvi (Profondità: 13m-18m; Durata: 1 ora):Un'escursione in apnea facile e divertente su una cresta sommersa naturale per famiglie di cernie di grossa taglia e altre specie.
        • Tunnel sottomarini di Punta Scorno (Profondità: 8m-30m; Durata: 2 ore): Il lembo di terra più settentrionale della Sardegna, dominato da un vecchio faro che si erge pericolosamente sulle rocce. Punta Scorno è il luogo ideale per esplorare la morfologia sottomarina di questa costa. Quando si scende in profondità, i contorni aggraziati e lisci delle pietre di granito lasciano il posto a rocce dure e ripide, con tunnel sottomarini e ampie fessure. Si possono trovare grossi pesci come cernie, dentici, ricciole gialle e orate.
        • Poppa sa Nave (Profondità: 5m-30m; Durata: 2 ore): Un altro punto spettacolare dal punto di vista morfologico, Poppa sa Nave è situato sul lato nord-orientale dell'Asinara ed è sede di un pinnacolo sottomarino che da una profondità di 30m raggiunge quasi la superficie dell'acqua. Come nel resto dell'isola, qui si possono incontrare molte specie di pesci.
        • Cala del Turco (Profondità: 0m-15m; Durata: 1 ora):Situata tra Punta Sabina e Punta dei Corvi, Cala del Turco è una bellissima insenatura che taglia la roccia granitica costiera del lato orientale dell'isola. L'acqua è cristallina e grazie alla sua natura protetta, è un luogo perfetto per i principianti di apnea o per una facile escursione con lo snorkeling. Seguendo il lato della baia verso il mare aperto, si scoprirà un altro sito archeologico con anfore romane.

        Altre attività:

        • Snorkelling
        • Trekking
        • Vela
        • Mountain bike
        • Escursioni in fuoristrada

        [scmBannerSlider-9747] 

        Da quando 1997, Isola dell'Asinara è stata trasformata in riserva naturale e marina e diventata uno dei parchi nazionali d'Italia. La costruzione non è consentita e le barche in visita possono attraccare solo nei posti designati. L'unica sistemazione disponibile sull'isola è al Ostello Sognasinara vicino a Cala d'Oliva, che offre camere doppie o camerate con letti confortevoli e bagni in comune. Inoltre, il servizio di ristorazione offre piatti gustosi ispirati alla cucina tipica sarda.

            GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!